Materie

Ci sono tre passi che conducono alla scoperta di sé:
il primo passo è la consapevolezza di sé,
il secondo passo è l’espressione di sé
e il terzo passo è la padronanza di sé

Alexander Lowen

Primo Anno

Insegnamenti teorici:
– Psicologia generale
– Psicologia fisiologica
– Psicologia dell’età evolutiva
– Psicologia delle relazioni oggettuali, Teoria dell’attaccamento, Psicologia del  Sé
– Psicologia dell’Io, meccanismi di difesa e analisi della domanda

Insegnamenti caratterizzanti:
Il primo anno è dedicato  ai fondamenti teorici della Self- analisi Bioenergetica secondo Alexander Lowen e Wilhelm Reich, precursore dell’Analisi Bioenergetica: dalla psicoanalisi alla Self-Analisi Bioenergetica, identità funzionale psiche-soma, ruolo del corpo e comportamento non verbale come matrici dei vari linguaggi; corpo e nascita psicologica, vissuto patologico del corpo, concordanze e discordanze tra comunicazione verbale e non verbale, contatto empatico bioenergetico.

Il primo anno è dedicato anche a “Luci ed ombre dei disturbi del carattere e dei disturbi di personalità”; alla scoperta e l’evoluzione clinica del concetto di Inconscio, all’introduzione ai Disturbi di Personalità, ai fondamenti della gruppoanalisi bioenergetica e all’ introduzione delle classi di esercizi bioenergetici.

Secondo Anno

Insegnamenti teorici:
– Psicologia dello sviluppo, difetti del Self e costruzione di identità
– Psicologia dinamica e teorie psicodinamiche
– Teorie della Personalità e introduzione ai Disturbi di personalità
– Psicologia clinica
– Psicopatologia dello sviluppo e psicopatologia clinica

Insegnamenti caratterizzanti:
il corpo in psicoterapia e in psicoanalisi, dimensione somatopsichica del corpo, corpo vissuto e corpo rappresentato, il modello bioenergetico integrato di benessere (psicologico, corporeo, relazionale), la comunicazione corporea come narrazione di Sè, il passaggio dal corporeo al simbolico, contatto bioenergetico e trasformazione creativa dell’autostima, il processo terapeutico in Self-Analisi Bioenergetica favorente l’emergere della parte sana (Real Self).

Nel 2° anno inizia l’addestramento alla Self-Analisi Bioenergetica mediante l’esposizione individuale diretta degli allievi al loro stesso linguaggio del corpo, per sviluppare la consapevolezza del Self proprio ed altrui e la capacità di applicare a se stessi i principi ed i metodi della Self-Analisi Bioenergetica.

Terzo Anno

Insegnamenti teorici
– Clinica psicoterapeutica e trattamento dei Disturbi di Personalità,
– Psicodiagnostica e diagnostica clinica,
– Clinica psicoanalitica e psicodinamica.

Insegnamenti caratterizzanti:

  • integrazione dei vari livelli dell’esperienza (il cognitivo-verbale, l’emotivo, il posturale e il fisiologico corporeo),
  • le psicopatologie in Self-Analisi Bioenergetica,
  • le difese egosintoniche del carattere come resistenze ed evitamento della sofferenza connessa all’emergere del rimosso,
  • l’uso clinico della Self-Analisi Bioenergetica nei Disturbi di Personalità
  • la Cineterapia

Il 3° anno è dedicato alla preparazione degli allievi all’applicazione delle tecniche e delle strategie di intervento nella “relazione terapeutica”, utilizzando il materiale prodotto dai trainers o dagli stessi allievi mediante sedute reali e simulate nel gruppo e mediante l’apprendimento della conduzione delle classi di esercizi bioenergetici.

Alexander Lowen nel suo studio.

Quarto Anno

Insegnamenti teorici:

– Clinica e terapia dei Disturbi di Personalità
– Diagnostica clinica differenziale, comorbilità, complessità dei Disturbi di Personalità e disordini severi di Personalità
– Valutazione diagnostica e terapeutica nel transfert e nel controtransfert corporei e struttura teorico – pratica della supervisione self-analitica bioenergetica
– Sessuologia medica, legami affettivi e comportamento sessuale
– Il modello bio-psico-sociale della Self Analisi Bioenergetica: sentimenti negati, acting out, acting in e loro gestione terapeutica (dall’azione alla relazione) 

Insegnamenti caratterizzanti:

Il 4° anno è dedicato alla clinica self-analitica  e comprende quattro settori:

  • didattica ed insegnamento teorico
  • lavoro clinico con i pazienti e analisi dei sogni
  • presentazione e supervisione del lavoro clinico
  • analisi del transfert e del controtransfert, sentimenti negati, acting out e acting in e loro gestione terapeutica (dall’azione alla relazione).

Piano di studi

Ore complessive annue
500 ore annue: 400 di insegnamento di base e caratterizzanti e 100 ore di tirocinio pratico. Le ore annue di insegnamenti di base e caratterizzanti sono svolte in 11 week-end, di cui 5 (intensive training) di 3 o 4 giorni ciascuno.

Frequenza e esami
La frequenza alle attività didattiche è obbligatoria. Qualora l’allievo dovesse cumulare più del 20% annuo di assenze, dovrà recuperarle mediante corsi intensivi aggiuntivi, il cui onere economico sarà regolato a parte dall’interessato.

Ogni anno si conclude con l’esame di verifica del programma svolto. Subordinatamente al superamento degli esami previsti ed al termine delle supervisioni e dell’analisi personale, il candidato, alla fine del quarto anno, dovrà compilare e discutere una tesi che comprenda l’esposizione teorica, clinica e terapeutica di un caso trattato in supervisione alla luce della formazione in Self-Analisi Bioenergetica.

Terapia personale e supervisioni
Consiste in:

  • Psicoterapia personale
  • Self-Analisi Bioenergetica gruppale
  • Terapia individuale nel gruppo durante gli intensive
  • Supervisione Clinica

La scuola valuterà la psicoterapia personale effettuata, purchè certificata dallo psicoterapeuta di qualsiasi altra scuola riconosciuta dal MIUR, quantificandola in ore equivalenti all’Analisi Bioenergetica. Durante il quadriennio, comunque gli allievi sono tenuti a fare un certo numero di ore di Self Analisi Bioenergetica quantificate in un minimo di 80 ore. La psicoterapia personale pone l’accento sullo sviluppo della personalità terapeutica spinta fino ad un livello di profondità e spessore tale da consentire una gestione sicura del transfert, del controtransfert e del setting oggettuale e pre-oggettuale.

La terapia personale è indispensabile per consentire a ciascun allievo di fare un’esperienza di sè mediante induzione di catene associative tra il mentale e il corporeo, rievocative di sensazioni, sentimenti, emozioni e vissuti fondamentali per la costruzione della propria identità. La terapia personale self-analitica bioenergetica non è un optional nella formazione dei futuri terapeuti, poichè è centrale nella costruzione dell’identità e della capacità terapeutica. Pertanto l’asse portante della personalità terapeutica si consegue con una terapia personale (learning by experience) spinta fino a quel punto di elaborazione delle proprie conflittualità inconsce e delle proprie difese e resistenze caratteriali, tale da conseguire una sufficiente gestione del transfert e contro-transfert corporei e quindi una ottimale relazione terapeutica.

Al programma di terapia personale contribuiscono anche i training esperienziali, nei quali si svolge gruppoanalisi per un totale di 148 ore nel quadriennio e le supervisioni previste nel training nel secondo biennio, entrambe già incluse nel costo annuale di partecipazione.

Sono a carico dell’allievo solo le ore di terapia personale consigliate dalla Scuola e dai trainers e che l’allievo stesso, nel corso della sua formazione sentirà il bisogno di effettuare, come pure sono a carico dell’allievo le ore di supervisione aggiuntive (almeno 60 ore) in funzione del completamento della formazione come psicoterapeuta.
La supervisione Self-analitica Bioenergetica fa acquisire conoscenze e abilità difficilmente trasmissibili a livello teorico, anche perchè è centrata prevalentemente sul controtransfert, per cui finisce per essere parte dell’analisi personale, aumentando il livello di conoscenza di Sè in aree che riguardano le relazioni interpersonali, la regolazione degli affetti, i processi di attaccamento, separazione e riavvicinamento, indispensabili per chi si pone in una relazione d’aiuto.

Tirocinio
Almeno 100 ore annue di tirocinio diagnostico differenziale e clinico-pratico, da svolgersi presso “strutture pubbliche e private accreditate nelle quali l’allievo possa confrontare la specificità del proprio modello di formazione con la domanda articolata dell’utenza ed acquisire esperienza diagnostica clinica e di intervento in situazioni di emergenza” (Regolamento DM 509/98, Art.8).

Numero di Allievi per Anno di Corso
20 Allievi

Programma

La formazione teorica ed esperienziale comprende:

  • insegnamenti teorici di base e propedeutici
  • insegnamenti caratterizzanti e specifici della Clinica Self-Analitica Bioenergetica fondata sul duplice setting psicocorporeo, conflittuale (nevrosi e psicosi) e difettuale (Disturbi di Personalità)
  • la formazione teorica si avvale di lezioni di tipo universitario, di videoconferenze e di videoregistrazioni attinenti alle materie specifiche, mentre la formazione clinica avviene con trainers internazionali IIBA e local trainers, per un apprendimento esperenziale dei vari setting specifici

Il metodo di insegnamento della SMIAB comprende:

  • Studio della teoria e della prassi della Self-Analisi Bioenergetica e dei Disturbi di Personalità, mediante lezioni teoriche di tipo universitario, letture programmate e discusse, seminari teorico-pratici, esperienze attive, esercitazioni cliniche di gruppo e individuali nel gruppo.
  • Applicazione clinica della teoria mediante la presentazione e discussione in gruppo di casi clinici, le esercitazioni di simulazione creativa, l’uso di registrati, metodologie atte a sviluppare la capacità di assumere in prima persona la gestione di situazioni cliniche.
  • I Workshops esperienziali didattici, con trainers internazionali e local trainers, sono organizzati in forma intensiva e residenziale in un contesto che favorisce la coesione di gruppo e il confronto personale e professionale tra gli allievi e con il trainer, sviluppando le proprie abilità nelle interazioni individuali e di gruppo.
  • La formazione clinico-didattica in supervisione completerà lo sviluppo della personalità terapeutica elaborando didatticamente tutti i temi e le difficoltà riguardanti la relazione Self-analitica.